A Solanas torna il cinema all'aperto

Sabato 8 Agosto 2020 alle ore 21.30 in piazza Madonna della Fiducia

verrà proiettato il film di Paolo Carboni "Casteddu Sicsti"

Il Film realizzato con il contributo dell'assessorato regionale della Cultura,
della Sardegna Film Commission e della Fondazione di Sardegna,

rievoca le atmosfere del capoluogo sardo nel corso degli anni sessanta.

Protagonisti del film: Giampaolo Loddo, Piero Marcialis, Nino Nonnis, Giulio Manera e Carlo Porru.

La proiezione a Solanas è organizzata dalla Proloco di Sinnai e il Comune.

L'EFFIMERO MERAVIGLIOSO

IL COLORE ROSA
XV edizione
Spazio all'aperto del Museo Civico di Sinnai - ore 21.30

La serata di Venerdì 31 luglio vede in scena L'EFFIMERO MERAVIGLIOSO

IL COLORE ROSA
XV edizione
Spazio all'aperto del Museo Civico di Sinnai - ore 21.30

La serata di giovedi 30 luglio vede in scena la compagnia Boche Teatro con lo spettacolo

"FRAMMENTI ROSA"
di e con Monica Corimbi

musiche Omar Bandinu e Fabio Coronas

Frammenti Rosa è uno spettacolo vivace sulle donne che sanno ridere di se stesse e che fanno ridere. Le avventure amorose raccontate forniscono lo spunto per affrontare le dinamiche di coppia con un linguaggio giocoso e irriverente. La vicinanza che si crea con il pubblico innesca un clima di divertimento condiviso e crescente complicità. Spettacolo ironico sulle donne, per non prendersi troppo sul serio. La musica, dal vivo, e' il terzo narratore che fa vibrare altre corde. Corde sulle quali è più facile dire: ah, l'amore.

L'EFFIMERO MERAVIGLIOSO

IL COLORE ROSA
XV edizione
Spazio all'aperto del Museo Civico di Sinnai - ore 21.30

La serata di giovedi 30 luglio vede in scena la compagnia Teatro Tragodia con PIRICIO'


est dottori, si o no?

Liberamente tratto da “Le Medicine Malgrè Lui” di Moliere
di Virginia Garau
Regia e Scena Virginia Garau
Costumi e Oggetti di Scena Caterina Peddis
Con: Caterina Peddis, Carmen Porcu, Daniela Melis, Nigeria Floris, Ulisse Sebis, Gino Betteghella.

Piriciò è un marito irresponsabile e scansafatiche. Pascadda, sua moglie, cerca di portarlo verso la retta via, ma tutti i suoi sforzi verranno vanificati dall’innata indolenza di un consorte dedito al gioco e alle bevute, totalmente incurante della moglie e della famiglia. Pascadda cerca di ribellarsi con forza a tutto questo, e così mette in atto un piano che le permetterà di attuare la propria vendetta: far bastonare Piriciò e fargliela pagare così di tutte le umiliazioni che le ha procurato in tanti anni di matrimonio! Lo spettacolo si snoda attraverso il ritmo incalzante di una comicità leggera e scanzonata, condito da allegri e spumeggianti motivetti canori che metteranno in rilievo i punti più salienti e assolutamente esilaranti della commedia!

L'EFFIMERO MERAVIGLIOSO
IL COLORE ROSA
XV edizione
Spazio all'aperto del Museo Civico di Sinnai - ore 21.30

La serata di mercoledi 29 luglio vede in scena la compagnia Teatro d'Inverno con lo spettacolo

" ITIS GALILEO un minuto di rivoluzione!"
di Marco Paolini

con Gianfranco Corona

adattamento e regia Giuseppe Ligios
“Prima di iniziare, avrei bisogno di un minuto di rivoluzione!”. Con queste parole intraprendo il mio viaggio nella vita di Galileo Galilei, dove ITIS sta per Istituto Tecnico Industriale Statale, un modo ironico per dire "non prendiamoci troppo sul serio!”. Sono trascorsi pochi anni da quando, seduto sui banchi di scuola, progettavo mirabolanti diserzioni come ogni buon adolescente fa nella sua personale lotta contro il sistema! Ma quello stesso mondo che trovavo stretto e la complicità del testo dello scrittore e attore Marco Paolini, mi hanno portato a scoprire la storia di un ragazzo comune, con una curiosità fuori dal comune, uno a cui stava stretto non solo il mondo ma l'intero universo del suo tempo, un ragazzo «con il nome uguale al cognome». Una voce fuori dal coro quella di Galileo, che ha avuto il coraggio di credere nelle proprie intuizioni, supportate da tanto studio, continue ricerche, infinite osservazioni e sperimentazioni; un rivoluzionario, matematico – astronomo – filosofo - “meccanico” e per di più copernicano, impegnato a viaggiare per tutta la vita in direzione ostinata e contraria in un’ epoca in cui le maggiori istituzioni scientifiche e religiose ancora erano immerse nell'oscurità, incapaci di guardare e di vedere oltre il rassicurante mondo conosciuto dettato da Aristotele e Tolomeo: “Terra fissa in centro, Sole gira intorno”. Apparentemente una vita come tante, quasi una commedia che intreccia amori, opportunità, sconfitte, intuizioni, cadute e rinascite, una vita che ha permesso all'umanità di fare un balzo in avanti come mai prima era accaduto! Ed è partendo dalla leggerezza della commedia e dal “Dialogo sopra due massimi sitemi”, passando attraverso le lenti di un cannocchiale verso il “Nuncius Sidereus” fino all' abiura del 1633 che mi trovo a raccontare di Galileo, un uomo pieno di limiti e contraddizioni, ma con una costanza, una forza e un fascino tale da resistere ai secoli, un uomo che per tutta la vita e senza timore per le conseguenze, ha urlato a testa alta la sua verità: “Eppur si muove!”

Domenica 10 maggio, a partire dalle ore 18:00 in diretta streaming dalla fan page del MuA, si terrà la premiazione del concorso "Scrittori d'Archivio - Io scrivo a casa".
Nel mese di marzo il team del MuA ha lanciato il concorso letterario che ha visto coinvolti circa 20 partecipanti da tutta Italia.

Ogni partecipante ha dovuto cimentarsi nella scrittura partendo da 3 di documenti conservati nell'Archivio storico di Sinnai, permettendo in questo non solo di dare libero sfogo all'estro creativo ma anche e soprattutto di valorizzare il patrimonio documentario di Sinnai.
I vincitori delle rispettive categorie saranno annunciati nella diretta e sarà letto un estratto dei loro contributi.

All'evento on line parteciperà anche la giuria che ha lavorato alla selezione degli elaborati e che è composta da:

- Alessandro Molteni, responsabile archivista dell'Archivio Storico di Sinnai. Si laurea nel 2000 in Storia medievale presso l'Università statale di Milano, nel 2001 si diploma in Archivistica, paleografia e diplomatica presso l'Archivio di Stato di Milano. Lavora inizialmente come giornalista e insegnante di scuola media, ma è solo quando ha la possibilità di avviarsi alla professione di archivista che trova la propria dimensione;
- Giacomo Casti, regista, attore e artista di San Sperate. Insieme all'associazione Chourmo è tra gli organizzatori di Marina Cafè Noir-Festival di letterature applicate. Profondo conoscitore e promotore della letteratura in tutte le sue forme, di recente è stato pubblicato il suo libro Sardi, italiani? Europei - Tredici conversazioni sulla Sardegna e le sue identità per l'editore Meltemi;
- Roberto Deiana, operatore culturale, ha al suo attivo collaborazioni giornalistiche, conduzioni radiofoniche, spettacoli teatrali e, soprattutto, musicali. Collabora con IlDeposito.org, ha in passato curato un laboratorio teatrale per detenuti nel carcere di Uta, è attualmente direttore del coro Anpi di Cagliari e del coro Anpi Trexenta.

Visualizza l’evento su facebook 

Nei sentieri della Pineta, un'acqua miracolosa lenisce i dolori. Domus de Janas S'acqua 'e is dolus - Settimo San Pietro

Passeggiando tra i sentieri della pineta di Sinnai, immersi nel cuore del nostro grande polmone verde, ci si può trovare a fare delle scoperte che arricchiscono le nostre conoscenze, antiche credenze e tradizioni dimenticate nel tempo che ogni tanto è bene ricordare per non disperderle nel nulla. Percorrendo uno dei sentieri della pineta, in territorio di Settimo San Pietro si trova "S'acqua 'e is dolus" una Domus de Janas che nasconde una storia antica e ricca di devozione. 

Un’antica leggenda narra che San Pietro passò a Settimo e si riposò in questa roccia. Pregò così tanto che rimase il segno delle sue ginocchia nella roccia. Si racconta anche, che quando, il 29 Giugno (festa di San Pietro e Paolo), il parroco andava a benedire quell’acqua, là si faceva una grande festa con i balli e canti. La gente partiva dalla periferia del paese e arrivava fino alla chiesetta di San Pietro, non molto lontana dalla fonte. La sera il parroco celebrava la messa e benediceva tutti i presenti con l’acqua della fonte; tutti bevevano dalla fonte perché si diceva che quell’acqua fosse miracolosa, cioè capace di guarire i dolori. Da qui deriva il suo nome: “S’acqua ‘e dolus”, cioè l’acqua dei dolori.

La domus risale al IV secolo a.C. ed è composta da una piccola anticamera che precede la cella della tomba ipogea accessibile da una piccola apertura quadrata. la grotta è quasi sempre piena d'acqua a causa di inflitrazioni da una falda sotterranea.

Oggi nella nostra passeggiata in pineta, l'abbiamo trovata così. Decorata con delle farfalle di carta, coffinu della tradizione Sinnaese, e del miele sardo. Troviamo anche degli operai che sistemano il percorso, e ci informano che proprio oggi una scolaresca arriverà a visitare questo sito. Un occasione per far trascorrere ai bambini una giornata immersi nel verde e far conoscere la storia e tradizioni del nostro territorio, che spesso riscopriamo anche da grandi, o forse le scopriamo per la prima volta leggendo questo nostro semplice link sul web.

Domus de Janas S'Acqua ' e Dolus - Settimo San Pietro - Con vista sul golfo di Cagliari.

Ci si arriva dalla pineta di Sinnai percorrendo il sentiero sulla sinistra poco dopo la caserma "Sa Pira", oppure da Settimo San Pietro nei pressi della chiesetta campestre di San Pietro, dalla quale si percorre un sentiero di poco meno di un chilometro.

Eventi a Sinnai e Dintorni

A Solanas torna il cinema all'aperto: 8 Agosto 2020 il Film "Casteddu Sicsti"

A Solanas torna il cinema all'aperto

Sabato 8 Agosto 2020 alle ore 21.30 in piazza Madonna della Fiducia

verrà proiettato il film di Paolo Carboni "Casteddu Sicsti"

Il Film realizzato con il contributo dell'assessorato regionale della Cultura,
della Sardegna Film Commission e della Fondazione di Sardegna,

rievoca le atmosfere del capoluogo sardo nel corso degli anni sessanta.

Protagonisti del film: Giampaolo Loddo, Piero Marcialis, Nino Nonnis, Giulio Manera e Carlo Porru.

La proiezione a Solanas è organizzata dalla Proloco di Sinnai e il Comune.

Notizie a Sinnai e Dintorni

E' Guarito 1 dei pazienti Covid a Sinnai - le persone in isolamento ora sono 5

Covid sinnai

E' Guarito nuovo dei casi Covid a Sinnai - le persone in isolamento ora sono 5

Ecco l'annuncio del Sindaco pubblicato nel sito istituzionale del comune di Sinnai

Si comunica che nella giornata di ieri, 15 Settembre, è pervenuta la segnalazione da parte delle autorità sanitarie, della guarigione di 1 dei casi che risultavano positivi al Covid-19, attualmente in isolamento domiciliare a Sinnai.

Alla data odierna le persone positive in isolamento domiciliare a Sinnai sono 5.

Si raccomanda pertanto il massimo puntuale rispetto di tutte le prescrizioni in materia di prevenzione emanate dalle autorità governative, regionali e comunali.

Sinnai, 16 Settembre 2020

Il Sindaco
Tarcisio Anedda

3 nuovi positivi Covid-19 a Sinnai (6 casi totali - aggiornamento 15 settembre 2020)

3 nuovo caso CoronaVirus Covid-19 positivo a Sinnai (aggiornamento 15 settembre 2020)

La comunicazione del Sindaco nel sito istituzionale del comune di Sinnai

Si comunica che nella giornata di ieri, 14 Settembre,

è pervenuta la segnalazione, da parte delle autorità sanitarie,

della presenza di tre nuovi positivi al Covid-19, attualmente in isolamento domiciliare a Sinnai.

Alla data odierna le persone positive in isolamento domiciliare a Sinnai sono 6.

Si raccomanda pertanto il massimo puntuale rispetto di tutte le prescrizioni in materia di prevenzione

emanate dalle autorità governative, regionali e comunali.

Sinnai, 15 Settembre 2020

Il Sindaco