“Natale Insieme 2019” a Maracalagonis
Dal 20 dicembre 2019 al 6 gennaio 2020
Presso “Su Coru de Mara” Via Giovanni XXIII° n. 13, Parrocchia SS. Vergine degli Angeli Piazza Chiesa, Chiesa Nostra Signora D’Itria Via Roma, Museo Prezioso Scrigno “le Tre P” Via Sassari, Teatro ex Monte Granatico Via Umberto 1°, Sede CIF Via Umberto 1° n. 2.

Ecco tutti gli eventi

Venerdì 20 dicembre 2019
Inaugurazione della manifestazione “Natale Insieme 2019”
ore 16.30 presso “Su Coru de Mara” Via Giovanni XXIII°, 13.

Dal 20 al 22 dicembre La Parrocchia S.S.V degli Angeli in collaborazione con L'Associazione Culturale "Nostra Sennor'e Itri organizza: “BISTIA A FESTA” Esposizione di abiti tradizionali di massima gala usati nelle solennità religiose. Collezioni presenti in mostra: Maracalagonis, Sinnai, Settimo San Pietro, Selargius, Villasor, Samassi, Gonnesa, Busachi, Barisardo, Desulo, Orgosolo, Ossi, Ittiri.

Dal 20 al 28 dicembre dalle ore 9.30/12.30 – 17.00/20.00 presso “Su Coru de Mara” Via Giovanni XXIII° Mostra a cura dell’Associazione Culturale Hamara “Maracalagonis paese di antichi forzieri” Mostra su testimonianze storico archeologiche del nostro Comune.

Dal 20 al 23 dicembre ore 9.30/12.30 – 17.00/20.00 presso “Su Coru de Mara "Mercatino di Natale”. Il 21 e 22 dicembre sarà allestito un piccolo zoo di animali di piccola taglia (che saranno messi al sicuro e ben custoditi) per far conoscere ai bambini come vivono e crescono gli animali.

21 dicembre ore 19.00 presso il Teatro Ex Monte Granatico a cura dell’Associazione Musicale Culturale “S. Stefano”. “Concertino di Natale” dedicato a Mario Fadda.

22 dicembre ore 18.30 presso Parrocchia SS. Vergine degli Angeli Piazza Chiesa, serata /concerto Elena Ledda “Cantendi a Deus”.
Dal 20 dicembre 2019 al 6 gennaio 2020 aperto il sabato dalle ore 15.00 alle19.00, la domenica dalle ore 10.00 alle 12.00/ dalle ore 15.00 alle 19.00 compreso il giorno di Natale e l’Epifania Presepe tradizionale a casa Perra – Pisu, Via Nazionale 19.

Dal 17 al 30 dicembre 2019 con apertura dalle ore 16.00 alle 19.00 L’Associazione “CIF ODV” nella Sede di Via Umberto I° n°2 organizza “Arte e ricami del CIF” mostra laboratorio.

Dal 19 dicembre 2019 al 6 gennaio 2020 – Inaugurazione 19 dicembre ore 18.00 presso Museo “Prezioso Scrigno le Tre P.” Presepe artistico nella tradizione popolare sarda, saranno visitabili anche le altre mostre presenti – aperto le domeniche mattina dalle ore 9.00 alle 12.30

28 dicembre 2019 ore 16.00 Presso Casa Farci in Via Dante "SONUS DE PASCHXEDDA" 2^ Edizione a cura dell'Associazine Culturale Ballu Tundu con la partecipazione del gruppo etnico sardo Cuncòrdias (Orlando e Eliseo Mascia - Bruno e Asael Camedda - Elisa Marongiu.

28 dicembre 2019 ore 19.00 presso il Teatro Ex Monte Granatico Concerto di Natale “30 Anni di Musica Insieme” a cura della Scuola e dalla Banda Musicale “S. Stefano”.

29 dicembre ore 18.00 Presso “Su Coru de Mara” Serata Zecchino d’oro a cura del Pentagramma – Sinnai.

30 dicembre 2019 dalle 17.00/20.00 Presso “Su Coru de Mara” 1° turno della Tombola a cura de “Sa Cedra”

4 gennaio 2020 dalle 17.00/20.00 2° turno della Tombola e premiazione a cura de “Sa Cedra”

5 gennaio 2020 dalle ore 16.30 alle 19.00 Presso “Su Coru de Mara” Via Giovanni XXIII°, 13 Animazione a cura di Simoncello giochi – giochi, trucco e tattoo, palloncini, Baby Dance Natalizia, gara di Just Dance, uscita Mascotte Disney.

6 gennaio 2020 Dalle ore 17.30 alle 20.00 “La raccolta della Befana” Serata di beneficenza con musica e intrattenimento per grandi e piccini.
Alle 20.30 conclusione della manifestazione con la premiazione delle Vetrine di Natale

Gli allievi e i maestri dell'Associazione Musicale Culturale “Santo Stefano” e della sua Scuola di Musica, unitamente all'organizzazione di “Natale Insieme 2019” organizzano il Concertino di Natale!

Il concerto sarà interamente dedicato al nostro amato sindaco scomparso, Mario Fadda, che amava la musica, e ha sempre sostenuto la Scuola di Musica Santo Stefano.

Parteciperanno: L’Ensemble Strumentale di Fiati, le Classi di Pianoforte, Flauto Traverso, Clarinetto, Sax, Ottoni e Percussioni.

Direzione Artistica del Maestro Fabiano Spanu
Presentazione a cura di Michela Portas

Si ringraziano la Ragione Autinona della Sardegna e il Comune di Maracalagonis per il loro patrocinio, e le Associazioni Radio Fusion e Hamara per la preziosa disponibilità e collaborazione.

Il concerto di terrà SABATO 21 DICEMBRE 2019 ORE 19:00, presso il Teatrino Ex Monte Granatico, Via Umberto I Maracalagonis

In occasione delle Festività Natalizie, Il Sub Sinnai, e la Parrocchia Madonna della Fiducia con la partecipazione con il patrocinio del Comune di Sinnai organizzano a Solanas il XXV Presepe Subacqueo, realizzato in trachite rosa dall'artista subacqueo Franco Congiu.  Risale al 17 dicembre del 1994 il primo allestimento del presepe subacqueo, e da quel giorno si ripete ininterrottamente ogni Santo Natale. Franco Congiu, istruttore sommozzatore e scultore, con lodevole creatività scolpì la grezza trachite rosa per dare forma e rappresentazione alla natività in fondo al mare, proponendo ai subacquei l’allestimento in una grotta naturale, antistante la bellissima spiaggia di Solanas.

 Il SUB SINNAI, grazie alla preziosa collaborazione del Comune di Sinnai e della Parrocchia Madonna della Fiducia di Solanas, per la venticinquesima volta, rinnova e propone l’evento con lo stesso spirito della prima edizione. 

Programma 2019

Sabato 16 Dicembre 2017

ORE 16.30
Ritrovo dei subacquei presso la spiaggia di Solanas, lato Colonia

ORE 17.00
Celebrazione della Santa Messa presso la chiesa Madonna della Fiducia

Al termine della Messa, i fedeli porteranno in spiaggia le statuine con una suggestiva fiaccolata,dopo la loro benedizione
saranno consegnate ai sommozzatori i quali provvederanno a deporle sott’acqua in una grotta naturale a cento metri dalla spiaggia.

Anche quest'anno la pizzeria "Da Birillo" in via Giardini a Sinnai organizza il veglione di Capodanno con Menu giropizza e animazione
a partire da soli 35 Euro euro tutto incluso

Menu da 35 Euro
Antipasti di mare e terra
Giro Pizza senza limiti, tutte le pizze che vuoi, qualsiasi gusto,
senza limiti

Menu 50 Euro
Antipasti di mare e terra
Lumache e cozze al sugo
Pennette al sapore di mare
Malloreddus al sugo
Maialetto, agnello, salsiccia e gamberoni

per entrambi i menu
- bevande a scelta,
contorni, frutta secca, panettone e pandoro
spumante, caffè e amaro

Bambini
fino a 5 Anni 10 Euro
da 5 a 10 Anni 20 Euro
oltre 10 anni quota standard.

La serata prevede l'animazione di Francesco con il massimo del divertimento senza freni il Karaoke ed i balli scatenati e divertentissima Lotteria di Capodanno con tanti premi e cene gratis da Birillo tutto l'anno!!

per info 070765588 - 3475518364
Birillo è a Sinnai in Via Giardini n°7

 

Domenica 22 dicembre 2019 alle ore 20.00 nella sala consiliare del comune di Sinnai, appuntamento con il concerto della banda comunale G.Verdi, diretta dal maestro Lorenzo Pusceddu.

Verrà presentata la favola musicale "Marco Polo" per narratore e banda, del compositore trentino Antonio Rossi.

Il lavoro è ispirato al celebre libro “Il Milione” scritto da Rustichello da Pisa alla fine del 1200 e la voce narrante di Silvestro Ziccardi descriverà il lungo e leggendario viaggio di Marco Polo e di alcuni dei suoi familiari attraverso la Via della Seta.

Altro appuntamento è previsto per venerdi 27 dicembre con l'esibizione degli allievi ed ex allievi della Scuola Civica di Musica.

Nei sentieri della Pineta, un'acqua miracolosa lenisce i dolori. Domus de Janas S'acqua 'e is dolus - Settimo San Pietro

Passeggiando tra i sentieri della pineta di Sinnai, immersi nel cuore del nostro grande polmone verde, ci si può trovare a fare delle scoperte che arricchiscono le nostre conoscenze, antiche credenze e tradizioni dimenticate nel tempo che ogni tanto è bene ricordare per non disperderle nel nulla. Percorrendo uno dei sentieri della pineta, in territorio di Settimo San Pietro si trova "S'acqua 'e is dolus" una Domus de Janas che nasconde una storia antica e ricca di devozione. 

Un’antica leggenda narra che San Pietro passò a Settimo e si riposò in questa roccia. Pregò così tanto che rimase il segno delle sue ginocchia nella roccia. Si racconta anche, che quando, il 29 Giugno (festa di San Pietro e Paolo), il parroco andava a benedire quell’acqua, là si faceva una grande festa con i balli e canti. La gente partiva dalla periferia del paese e arrivava fino alla chiesetta di San Pietro, non molto lontana dalla fonte. La sera il parroco celebrava la messa e benediceva tutti i presenti con l’acqua della fonte; tutti bevevano dalla fonte perché si diceva che quell’acqua fosse miracolosa, cioè capace di guarire i dolori. Da qui deriva il suo nome: “S’acqua ‘e dolus”, cioè l’acqua dei dolori.

La domus risale al IV secolo a.C. ed è composta da una piccola anticamera che precede la cella della tomba ipogea accessibile da una piccola apertura quadrata. la grotta è quasi sempre piena d'acqua a causa di inflitrazioni da una falda sotterranea.

Oggi nella nostra passeggiata in pineta, l'abbiamo trovata così. Decorata con delle farfalle di carta, coffinu della tradizione Sinnaese, e del miele sardo. Troviamo anche degli operai che sistemano il percorso, e ci informano che proprio oggi una scolaresca arriverà a visitare questo sito. Un occasione per far trascorrere ai bambini una giornata immersi nel verde e far conoscere la storia e tradizioni del nostro territorio, che spesso riscopriamo anche da grandi, o forse le scopriamo per la prima volta leggendo questo nostro semplice link sul web.

Domus de Janas S'Acqua ' e Dolus - Settimo San Pietro - Con vista sul golfo di Cagliari.

Ci si arriva dalla pineta di Sinnai percorrendo il sentiero sulla sinistra poco dopo la caserma "Sa Pira", oppure da Settimo San Pietro nei pressi della chiesetta campestre di San Pietro, dalla quale si percorre un sentiero di poco meno di un chilometro.

Notizie a Sinnai e Dintorni

Perché il Bitcoin ha un valore così elevato?

Moltissimi di noi hanno intrapreso la strada dell’investimento in cripto-valute, affidandosi a software online di trading, come AnonSys, che ci permettono di ottenere enormi profitti. Spesso, però, ci chiediamo “ma dove è il valore del Bitcoin?”. Cerchiamo di capirlo insieme. Innanzi tutto, quando parliamo di Bitcoin, parliamo di una moneta vera e propria, comunemente accettata ed usata per trasferire valore, vendere e acquistare beni o servizi reali. Tuttavia c’è una grande differenza tra le classiche valute e il Bitcoin. Le prime, infatti, vengono applicate dai governi che ne stabiliscono lo status legale. Il valore del Bitcoin, invece, deriva dal suo codice, si tratta di una “chiave crittografata” e puramente virtuale.

Pur non essendo tangibile, il codice di Bitcoin è caratterizzato da riconoscibilità, scarsità e divisibilità, proprio come le valute tradizionali. Inoltre, esso non necessita di intermediari per essere utilizzato, possiamo quindi dire che si tratta di una valuta “decentralizzata”.  Questo rappresenta sicuramente un grande vantaggio poiché consente un buon livello di trasparenza. Un’altra caratteristica importante è, senza dubbio, l’accessibilità. Il Bitcoin, infatti, può essere utilizzato da chiunque disponga di una connessione internet ed è molto difficile da contraffare. Inoltre, a differenza delle valute fisiche, le transazioni di Bitcoin possono essere effettuate, in pochissimi minuti, da una parte all’altra del mondo e non necessita di alcun cambio. Attualmente, questo sistema viene impiegato soprattutto, come riserva di valore, proprio come l'oro.

Le preziosissime proprietà del Bitcoin

  • La scarsità digitale: si tratta di una caratteristica molto importante poiché, a differenza delle valute tradizionali che possono essere stampate in modo illimitato, il Bitcoin ha un limite massimo e questo prevede che, al mondo, ce ne saranno solo 21 milioni. Questo significa che, mentre le valute fisiche subiscono un’inflazione annuale, quella di Bitcoin è molto limitata. Bisogna inoltre considerare che, a causa di invii a indirizzi inesatti o addirittura inesistenti, molti Bitcoin sono scomparsi definitivamente e questo comporta una deflazione dell'offerta. In sostanza, i Bitcoin disponibili saranno sempre meno e, di conseguenza, avranno maggior valore. 
  • La divisibilità: è possibile dividere un singolo Bitcoin in unità molto più piccole. Il codice originale di questa moneta prevede che il livello di divisione possa essere cambiato in più di sedici posizioni decimali. Ciò significa, dunque, che il grado di divisibilità offerto è infinito. Attualmente, l’unità più piccola è il Satoshi ed equivale a 0,00000001 BTC. È possibile, dunque, dividere un singolo Bitcoin  in 100 milioni di Satoshi. 
  • La portabilità: Il trasferimento di questa cripto-valuta può avvenire attraverso un comune canale di comunicazione come Internet ma anche attraverso satelliti e onde radio. Questa caratteristica, rende il Bitcoin la valuta più facile e veloce da trasferire al mondo. Si tratta di una vera e propria rivoluzione poiché non è mai esistita una valuta simile. 
  • La durata: Come già detto in precedenza, il Bitcoin non subisce cambi di valore. Ciò lo rende riutilizzabile all’infinito senza il rischio che si degradi in alcun modo. 
  • La riconoscibilità: nonostante questo sistema sia ancora incerto e molto lontano dal livello di accettazione delle valute tradizionali, molti sono i commercianti che accettano e riconoscono Bitcoin come un valido sistema di pagamento.
  • La decentralizzazione: a differenza delle altre valute, il Bitcoin non è controllato da nessuna entità. Ciò significa che nessuno può controllare o censurare le transazioni. Si tratta di un importante punto a favore poiché rende impossibile la confisca del denaro. 
  • L’accessibilità: per vendere e acquistare tramite Bitcoin, non è necessario avere un conto bancario verificato. È sufficiente, infatti, disporre di una connessione internet e di una basilare conoscenza del computer. Si tratta dunque di un sistema molto conveniente nei paesi con un sistema bancario in sottosviluppo.

Riapre il Museo Civico di Sinnai: Dal 6 Giugno 2020 diventerà “MuA”

Riapre il Museo Civico di Sinnai.

La ripartenza è prevista per  Sabato 6 giugno 2020 con un nuovo team e un nuovo allestimento.

Il Nuovo Museo si chiamerà MuA (museo civico e archivio storico Sinnai).

Per tutti coloro che visiteranno il museo da sabato 6 e fino a venerdì 12 giugno ci sarà uno sconto del 10% sugli articoli del bookshop del MuA.

E la visita accompagnati dai curatori delle esposizioni. Sabato 6 giugno alle 18 e domenica 7 giugno alle 11 e alle 18.

 Per garantire una visita sicura e piacevole, è consigliato prenotare il vostro biglietto tramite telefono al 340 667 1868 (chiamata, sms o whatsapp) o tramite e-mail all’indirizzo Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. 

L’ingresso al Museo è consentito fino a 30 minuti prima della chiusura.

Durante la permanenza in Museo sarà obbligatorio indossare mascherina e guanti.

Nel caso non li abbiate, verranno forniti in biglietteria.

Il Museo si trova in Via Colletta 20. Per maggiori info e contatti visitate il sito muasinnai.com